/*Google Analytics*/

Innovazione e medicina: Frontiers Health 2019

da | Nov 25, 2019 | Healthcare

 

 

Si è svolta dal 13 al 15 novembre presso AXICA, a pochi passi dalla Porta di Brandeburgo di Berlino, la quarta edizione di Frontiers Health, la principale conferenza internazionale dedicata alla Digital Health.
I numeri sono quelli delle grandi occasioni: più di 100 speaker e 600 esperti, oltre 80 investitori e 150 startup provenienti da oltre 30 Paesi si sono incontrati per dare vita a 4 sessioni parallele di incontro e discussione.
Tra gli altri, importante è stata anche la presenza di aziende e startup italiane come Menarini, Zambon, Healthware Group, Movendo, Medical Micro Instruments, e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

La conferenza è infatti sviluppata in maniera multidisciplinare e multi-format: si compone di talk, masterclass e incontri one-to-one tra aziende e potenziali partner nell’apposita Startup&Investor Lounge.
Le presentazioni e gli approfondimenti hanno toccato otto temi principali: terapie digitali, innovazione, rimborsi e modelli di business, partnership strategiche, validazione medico-scientifica, assicurazioni sanitarie innovative, finanziamenti e M&A, digitalizzazione nel campo dell’healthcare.

Presieduta da Roberto Ascione, CEO di Healthware (co-host della conferenza), Frontiers Health è divenuta una delle principali conferenze al mondo in ambito Digital Healht proprio per la capacità di mettere insieme partecipanti provenienti da panorami diversi che vanno da hub innovativi a fondi di investimento, dalle aziende del settore life science alle assicurazioni, offrendo loro una piattaforma di discussione e ponendo le basi per le trasformazioni straordinarie del settore salute.
Secondo Ascione «la formula di FH19 si può riassumere attraverso tre concetti: cutting edge technologies + leading healthcare companies + hands-on speakers. Con Frontiers Health non offriamo solo una piattaforma di discussione sui trend della Digital Health. Offriamo ai nostri 600+ delegates provenienti da oltre 30 Paesi un momento di approfondimento sulle tecnologie, di accesso all’ecosistema dell’health innovation e di infotainment multidisciplinare con relatori di prima qualità. Nell’arco di tre giorni il mondo della salute digitale – VC, imprenditori, startup dei settori farmaceutico, healthcare e assicurativo sanitario – si incontrano in un’esperienza immersiva: un’occasione unica».

La Digital Health è in pieno sviluppo, come dimostrato dai recenti dati sugli investimenti: i progetti più finanziati a livello mondiale nei primi nove mesi del 2019 riguardano l’ambito telemedicina (1,5 mld $), analytics (1,3 mld $) e app di eHealth (1 mld $), seguiti da prenotazioni di servizi sanitari, supporto decisionale clinico e mobile wireless.

L’esperienza di Frontiers Health ha confermato che i costi ridotti delle piattaforme tecnologiche, l’introduzione e l’applicazione dell’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale stanno offrendo nuove opportunità per prevedere e prevenire i problemi prima che si verifichino, introducendo opportunità per un nuovo approccio proattivo e preventivo all’assistenza sanitaria. Con l’accelerazione della velocità dell’innovazione tecnologica nel settore sanitario, le nuove aziende stanno prendendo parte a una corsa contro il tempo per guadagnare il miglior posizionamento possibile nel proprio settore.

L’innovazione dovrà esser vista non più come un concetto astratto bensì come una pratica quotidiana.
La salute digitale si avvia infatti a combinare sapientemente tecnologia, scienza ed esperienza medica per creare piattaforme integrate capaci di prevenire e curare in maniera proattiva e via via maggiormente efficace anche le patologie croniche come il diabete, assicurando un’assistenza sanitaria ottimale e un notevole risparmio economico.

Il messaggio partito da Berlino è chiaro: l’ecosistema salute non può più prescindere dall’innovazione tecnologica, in cui trova un prezioso alleato. Più che di medicina del futuro, possiamo già parlare di medicina del presente che si evolve velocemente: il paziente è sempre più al centro di un sistema della Salute, in cui il medico si avvale di tecnologie digitali che possono fare la differenza negli studi clinici e nel monitoraggio della patologia.